Anello alto di Cardito

A piedi, con le ciaspole o con le pelli di foca per una splendida terrazza
che affaccia sui monti della Laga e sul Lago di Campotosto

A piedi, con le ciaspole oppure con le pelli di foca è anche una bellissima escursione che, una volta l’anno, prende il nome di Ciaspolamatrice.

Descrizione
Partendo dalla casa cantoniera sulla SR577 si percorre la valle di Cardito in un ambiente di altopiano aperto con splendida vista sui Monti della Laga. Si camminerà di fianco il ruscello Cerruglia in leggera salita fino alla parte alta della valle dove si scorgerà il rifugio Le Serre struttura incustodita della comunità montana. Con un bel fontanile questo punto offre un ottimo appoggio per una pausa. Si riprende verso sud per il 360, che abbandoneremo una volta raggiunto il crinale che ci porterà verso ovest puntando la sommità del Monte Cardito dalla cui vetta lunga e tondeggiante si potrà ammirare lo splendido panorama del lago di Campotosto con lo sfondo del massiccio del Gran Sasso. Un piccolo rifugio troverete sul Monte Cardito come riferimento da cui ripartire verso ovest lungo il sentiero 359b che in località M.te Coculle potrete abbandonare seguendo il dolce crinale che facilmente vi porta verso la SR577 a vista.

Altro punto di partenza per questo anello è il Rif. Cardito raggiungibile a piedi dal centro di Campotosto a mezzo del sentiero 359.

Sentieri
359-359a-364-360-crinale-359b-crinale-359 lungo sr577.

Dati tecnici

  • Percorso ad anello con lunghezza totale km. 9,81
  • Quota di partenza e arrivo mt. 1286
  • Quota min mt. 1281
  • Quota max mt. 1608
  • Ascesa totale mt. 342
  • Discesa totale mt. 339
  • Tempo tot 3h 15min
  • Difficoltà E

Punto di partenza e arrivo
Localita Casa Cantoniera al Km 28,500 della SR577 per Campotosto Q. 1285

In alternativa
dal centro di Campotosto si può raggiungere a piedi il percorso iniziando dal rifugio Cardito

Scarica traccia GPS Scarica mappa in PDF

scroll to top