CAI RIETI * MONTAGNE NEL CUORE *

MontagneCuore-2012-CAI-RIETI-3.jpg

PERCORSI DI CULTURA IN MONTAGNA

Scende la neve e con un film che fa vivere la natura selvaggia dei ghiacci inizia la rassegna di “Montagne nel cuore. Percorsi di cultura in montagna” organizzata annualmente dal Club Alpino Italiano Sezione di Rieti, a ingresso gratuito, con la collaborazione del prestigioso Trentofilmfestival e l’apporto di importanti enti pubblici e partners. Venerdì 3 febbraio alle ore 21, presso la Sala Multimediale Broccoletti nel Comando Polizia Municipale in via della Foresta, proiezione del raro What Happened on Pam Island, un film adrenalinico con immagini mozzafiato e tanta poesia che racconta l’avventura di Eliza e David, alpinisti polacchi e compagni nella vita, che intraprendono un viaggio per scalare la più alta scogliera del mondo in Groenlandia (1650m.). Ma viene sfiorata la tragedia a Pam Island poiché la parete è raggiungibile solo per mezzo di  una canoa tra le acque gelide. Il film presentato al concorso di TrentoFilmfestival 2011 ha vinto il premio Mario Bello ed è stato selezionato da National Geographic.
Altro appuntamento con il cinema di montagna, il 24 febbraio alle ore 21 è la volta del racconto verticale della celebre alpinista Catherine Destivelle, con il pluripremiato film Au de là des cimes. Il film riesce a far vivere a chiunque la bellezza dell’arrampicata con il piacere di condividere la passione per la montagna: con la sorella, con la sua amica poi guida alpinistica, con il suo ex compagno, con suo figlio piccolo. Un film imperdibile per la novità delle riprese  e per i sentimenti autentici che sa trasmettere. Sabato 17 marzo sarà la volta degli incontri alpinistici: la coppia di scalatori italiani conosciuti in tutto il mondo, Nives Meroi e Romano Benet, parleranno a Rieti della loro esperienza del limite dopo aver scalato insieme senza ossigeno 11 dei 14 ottomila. Il 6 ottobre ci sarà un incontro letterario e culturale con le note scrittrici Dacia e Toni Maraini, figlie dell’alpinista e ricercatore etnologo Fosco Maraini, grandissimo conoscitore del Tibet, a 100 anni dalla sua nascita. Durante l’incontro, che rientra nelle manifestazioni nazionali in calendario del prestigioso Gabinetto Viesseux di Firenze, si presenterà un libro intimo di fotografie alpinistiche di Fosco e di Topazia Alliata, sua moglie. Dopo la consueta domenica del 5 agosto dedicata alla Sicurezza in Montagna presso il Rifugio Sebastiani al Terminillo, in collaborazione con il Soccorso Alpino, sarà la volta della scienza, con l’apertura in novembre del III Congresso Nazionale di Montagnaterapia, nel quale si metteranno a confronto le esperienze di psichiatri, medici e terapeuti che curano il disagio con il camminare insieme in montagna.  Per ulteriori info: www.cairieti.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top