Ciaspolata a Cardito [17 Gen 2016]

ciaspole.jpg

Ci rechiamo a conoscere la parte più meridionale del gruppo dei Monti della Laga: il monte Cardito. Si tratta di un dolce rilievo prativo che si eleva immediatamente sopra il lago di Campotosto, confine naturale con i monti del Gran Sasso. E’ una zona solcata da una infinità di tracce, piste e tratturi e si presta magnificamente alla libera divagazione.

[Fonte: SentieriNatura.it]

L’attività è riservata ai soli soci giovani del CAI (da 8 a 17 anni)

Data
17 Gennaio 2016

Dati Quota partenza Quota arrivo Quota massima Tempo a/r Disl salita

1281m

1379m

1379 m 3 h 100 m
Lunghezza 5 Km
Rientro Ore 14:30

Ritrovo e partenza
Ore 9:00 sotto la Torre Civica di Amatrice

Difficoltà
EAI (percorso escursionistico in ambiente innevato)

Spostamenti
Mezzo proprio fino al parcheggio della ex Casa Cantoniera di Cardito sulla SS575

Equipaggiamento
Abbigliamento invernale, ciaspole, bastoncini, ghette, scarponi a caviglia alta, acqua, cappello, guanti, crema solare, maglia intimo e calze di ricambio.

Descrizione itinerario
Da Amatrice si parte con destinazione ex Casa Cantoniera di Cardito ove si parcheggiano le auto.
ANELLO BASSO (Percorrenza 2,30 h): attraversando la Costa da Sole di raggiunge il Rifugio delle Serre (1344), si prosegue lungo la direttrice che sale fino alla Cima delle Serre (1379). Si ridiscende attraversando la pineta omonima in direzione ovest per tornare al punto di partenza.
Nel caso di mancato innevamento percorreremo il sentiero.

L’itinerario a causa di condizioni meteo può subire variazioni o cancellazioni su decisione degli accompagnatori.
In caso di dubbi informarsi presso gli accompagnatori.

Accompagnatori
Marco Salvetta (ASAG)
Catia Clementi (OSAG)
Andrea Sebastiani (OSAG)
J.A . Caňas Gallego (OSAG)
Luisa Di Stefano
Jessica Vana

Per ulteriori informazioni scaricate la locandina in formato PDF
Ciaspolata a Cardito

Condividi

PinIt
Gianluca Gandini

About Gianluca Gandini

Ingegnere elettronico. Da quattordici anni web designer / developer, Art Director, fotografo e grafico redazionale. Di chiare ascendenze amatriciane, è socio CAI della Sezione dal 1996. Trekker e arrampicatore, i Monti della Laga sono stati palestra di allenamento e di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top