Festa di S. Marco e del XXV Aprile [25 Apr 2016]

esterna-Rifugio-Paci.jpg

Per noi “caini” quello del 25 aprile è un giorno di festa che più festa non si può: è la festa di San Marco che da tempo immemorabile gli ascolani festeggiano con la più classica e popolare tra le gite di primavera fuori porta; è la festa della Liberazione, ricorrenza nazionale del giorno in cui ci fu l’insurrezione armata della città di Milano, sede del comando partigiano, assurto a simbolo della liberazione dell’Italia intera dal regime fascista.
[Vedi il sito: CAI Sezione di Ascoli Piceno]

La Festa di S. Marco e del XXV Aprile al Rifugio Paci
Anello dei due laghi

Data
Lunedì 25 Aprile 2016

Dati Quota partenza Quota arrivo Quota massima Tempo a/r Disl salita
* m * m * m 4:30 h 500 m
Lunghezza 10.5 Km
Rientro *

Ritrovo e partenza
Appuntamento sotto la torre civica in orario adeguato per partire alle ore 07:00 precise!
(Nella locandina è fissato luogo e orario per chi proviene da Ascoli. Per chi proviene da Amatrice si prega di attenersi a questo orario.)

Difficoltà
E (escursionistico)

Spostamenti
Mezzi propri

Equipaggiamento
Abbigliamento montagna estivo ‘a strati’: giacca a vento impermeabile, guanti, cappello copri sole e cappello in lana, pile antivento, scarponi a tomaia alta, pantaloni lunghi, borraccia con acqua (almeno 2lt.).

Descrizione itinerario
Per chi desidera fare l’itinerario classico, il sentiero è quello che parte da Porta Cartara e sale a Piagge, passa per l’eremo di S. Marco e sbuca al monumento dei Caduti, giusto in tempo per assistere alla cerimonia ufficiale, per poi attraversare il Bosco dell’Impero fino al Rifugio Paci. Non c’è bisogno di nessun’altra annotazione, basta inserirsi nella fiumana di gente che sale e seguire la segnaletica che il CAI ha apposto lungo il sentiero nel 2009.

C’è poi il Sentiero della memoria, aperto e tabellato dal CAI nel 2008; si sale al monte Vena Rossa nei luoghi legati ai tragici episodi della Resistenza accaduti il 3 ottobre 1943. In sede è reperibile la guida specifica edita dalla nostra Sezione che può anche essere scaricata dal sito www.caiascoli.it (v. Pubblicazioni sul menu principale).

L’itinerario ufficiale che proponiamo quest’anno è un anello che consente di ammirare due laghetti che si trovano sulla montagna dei Fiori. Si lascia l’auto per S. Giacomo prima di giungere a S. Giacomo, in corrispondenza del bivio di una sterrata (1326 m slm) e si taglia la Costa del Prevosto e, dopo aver attraversato l’incisione del torrente Marino, si raggiunge il laghetto del Tritone (1303 m). Da qui si prosegue sul versante orientale, con breve sosta al Belvedere (1388 m). Si prosegue sempre in salita fino a sbucare nella conca del Laghetto che si attraversa fino a svalicare (1653 m) e scendere nel versante occidentale fino giungere al laghetto del Vallone (1620 m). La discesa lungo il Vallone ci porta verso le Tre Caciare, proseguendo in discesa sopra strada fino a raggiungere il punto di partenza. Riprese le auto, si va al Rifugio Paci a fare festa.

Per ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni potete rivolgervi presso la sede del CAI ogni mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20, telefonare allo stesso orario allo 0736 45158 oppure consultare il nostro sito www.caiascoli.it

Accompagnatori per la Sezione CAI Amatrice
(ASE) Marco Salvetta – t. 338.8347249
(ASE) Mariangela Piroli – t. 328.1215710
(ASE) Franco Tanzi – t. 348.1589474

 

E’ previsto il pranzo presso il rifugio Paci al costo di euro 15,00. È possibile scaricare il menù del pranzo a questo link.

Al link seguente è possibile scaricare la dettagliatissima locandina, con cenni storici, cartografia ed altimetria dell’escursione.
Festa di San Marco e del 25 Aprile

Condividi

PinIt
CAI Sezione di Amatrice

About CAI Sezione di Amatrice

Lo Staff della Sezione del CAI Amatrice, attiva sul territorio dal 1995.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top