Monte Sirente [26 giugno 2016]

Questa settimana proponiamo una lunga e bellissima escursione nel Parco del Velino-Sirente, una ‘classica’ fino alla cima del Monte Sirente per la normale che parte dallo Chalet del Sirente, la via più bella lungo il sentiero n. 15.

Possibilità di cenare e pernottare sabato in prossimità della partenza per tutti coloro interessati ad evitare all’alba il lungo trasferimento da Amatrice a Secinaro (gli interessati dovranno contattare in anticipo uno degli accompagnatori in quanto la disponibilità è limitata)

Monte Sirente
Parco Naturale Regionale Velino – Sirente

escursione in collaborazione con gli amici della sezione CAI di POPOLI

 

Data    26 giugno 2016

Dati Quota partenza Quota arrivo Quota massima Tempo a/r Disl salita Disl discesa
1200 m ca 2348 m 2348 m 6 h + soste 1200 m 1200 m
Lunghezza 12 Km
Rientro Ore 16:00

Ritrovo e partenza
Ore 8:00 presso Chalet del Sirente – località Secinaro

Difficoltà
EE (escursionisti esperti) – visto il tipo di escursione è richiesta ottima forma fisica

Spostamenti
Con auto propria fino allo Chalet del Sirente

Equipaggiamento 

Abbigliamento adeguato alla montagna e stagione: scarpe trekking tomaia alta, giacca antipioggia, guanti, cappello, pile, crema solare, pantaloni lunghi (eventuale ricambio vestiario in auto), pranzo al sacco, acqua in abbondanza (almeno 2 lt)  (divieto uso scarpette da ginnastica e pantaloncini)


Descrizione itinerario

Punto di partenza al km 12,500 della S.P. che collega Rovere e Rocca di Mezzo (paese di Secinaro) in prossimità della Fonte dell’Acqua (1156m), presso lo Chalet del Sirente (a quota 1200m ca.). Si segue il sentiero con segnavia n° 15, che risale inizialmente verso Sud, e si sviluppa per lunga parte nel bosco. Al bivio a quota 1260m ca. si lascia a destra (direzione Ovest) il sentiero 15A (che procede in direzione Maiori Valle Inserrat) e si continua a sinistra (direzione S-SE). Ad un ulteriore bivio a quota 1320m ca. ci teniamo a destra (direzione Sud). In corrispondenza di un quadrivio a quota di ca. 1360m procederemo in direzione S-O seguendo i segnavia del sentiero No.15. Si prosegue quindi nel bosco di faggi fino ad una quota di 1800m circa, quando si esce poi allo scoperto ed alle nostre spalle appaiono i massicci della Majella e del Morrone. Siamo ai piedi della cosiddetta Neviera. Il sentiero tende poi verso destra (direzione O-NO) nel canalone che assume il vero nome di Valle Lupara solo nella parte alta. La valle presenta una bella cresta rocciosa (di aspetto dolomitico) in direzione NO e si continua a salire fino all’intaglio posto a quota 2230m che ci immette sulla cresta. Da qui si devia a destra (direzione NO) e si sale fino in vetta (2348m, 3.30 h) avendo cura di osservare l’imbocco del Canalone Maiori posto a quota 2325m. In vetta una meritata sosta per riconoscere tutti i gruppi montuosi circostanti (Majella, Morrone, Velino, Serra di Celano) e poi in discesa per la stessa via.

L’itinerario a causa di condizioni meteo può subire variazioni o cancellazioni su decisione degli accompagnatori.   In caso di dubbi informarsi presso gli accompagnatori.

Accompagnatori
(ANE)   Carlo Diodati
(ASE)   Paolo Demofonte     329  595 22 11
(ASE)   Franco Tanzi             348  158  94 74
(ASE)   Mariangela Piroli      328  121 57 10
(DdE)   Andrea Lattanzio

Per ulteriori informazioni scaricate la locandina in formato PDF     locandina 2016.06 M.SIRENTE

 

1 Reply to “Monte Sirente [26 giugno 2016]”

  1. Mauro ha detto:

    Giornata strepitosa, posto fantastico, accompagnatori ottimi e barretta fresca finale da favola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top