PIZZO di SEVO * 21 ottobre 2012 *

DSC_2506.jpg

scaricate la locandina in .pdf        escursione PIZZO di SEVO 21 ott 2012      

 

AVVISO ESCURSIONE 21 ottobre 2012
PIZZO di SEVO 2.419 mt
PARTENZA

ore 07:45 sotto la Torre Civica di Amatrice

partenza con mezzi propri verso Macchie Piane

DIFFICOLTA’

E (percorso escursionistico)

EQUIPAGGIAMENTO
  • Scarpe da trekking a caviglia alta, abbigliamento da trekking
  • Indispensabili nello zaino: giacca a vento, pile, cappello,  almeno 1lt di acqua
  • Pranzo al sacco
 PROGRAMMA E DESCRIZIONE ITINERARIO 
DISLIVELLO: 840 mt ca
DIFFICOLTA’: E
DURATA: 6 h c.ca   (2,5ore salita – 1,5ore discesa)

Da Amatrice ci trasferiamo in auto fino alla località di S. Angelo (1.009mt) e proseguiamo salendo lungo la ripida e panoramica strada asfaltata che dopo 8 km e numerose svolte ci lascia  a Macchie Piane (quota 1.580 mt ca). Abbandonata la vettura, attraversiamo il pianoro di
Macchie Piane, costeggiamo una macchia di faggi per poi proseguire lungo una mulattiera che attraversa il Colle dell’Orto (1832 mt). Da questo punto continuiamo a salire il lungo e ripido crestone Sud-Ovest di Pizzo di Sevo ammirando il panorama mozzafiato sulla Conca Amatriciana. Dopo circa 2,5 ore di cammino dalle auto raggiungiamo la croce in vetta (quota 2.419 mt) . Seguiremo poi lo stesso itinerario in discesa.

Rientro previsto a Macchie Piane ore 15:30

 

Carta IGM 132  II  SE (Pietralta) – 139   I  NE (M.te Gorzano)

La segnaletica sulla catena dei Monti della Laga è curata dalla Sezione del CAI di Amatrice

 

L’escursione è aperta a tutti i soci CAI: i soci  minorenni per partecipare dovranno comunque essere accompagnati da un adulto. I non soci CAI possono partecipare previa adesione da dare entro e non oltre le ore 17,00 del giorno  19 ott. 2012 e versamento di € 5,00 per la copertura assicurativa.

Per info e prenotazioni: gioielleria “Bacigalupo” di Amatrice 0746 826468 ; Sezione CAI Amatrice  339 4731194, oppure tramite  e-mail a : presidente@caiamatrice.it – segreteria@caiamatrice.it

per ulteriori informazioni consultare sito della sezione www.caiamatrice.it

(*) l’itinerario a causa di condizioni meteo/ambientali può subire variazioni su decisione del direttore

direttore di escursione:   

Paolo Demofonte  329 595 22 11    

Condividi

PinIt

12 thoughts on “PIZZO di SEVO * 21 ottobre 2012 *”

  1. Luca F ha detto:

    Ciao, sono Luca di Acquapendente (VT)

    Grazie a tutti per la stupenda escursione di ieri, per l’organizzazione e per la compagnia e di nuovo complimenti per il sito (e grazie al meteo!)

    Un saluto a tutti, arrivederci sulla Laga!

    P.S. Ma poi il famoso opinel di Franco che fine avrà fatto?!

  2. Paolo Demofonte Paolo Demofonte ha detto:

    Ragazzi, che giornata fantastica !!! Direi che non avremmo potuto sperare di meglio per chiudere la stagione con la grande classica salita al ‘PIZZO’.
    Ringrazio tutti i 30 partecipanti all’escursione, dai soliti ‘noti’ a tanti volti nuovi che si stanno affacciando alle nostre escursioni, a chi si è fatto una bella scorpacciata di km per essere presente, nella speranza che giornate cosi’ si ripetino spesso.
    Sul sito troverete foto e tracce GPS.
    Grazie a tutti !!!

  3. condor58 ha detto:

    Camminare per i sentieri di montagna, è come penetrare interamente nelle bellezze della Natura. Per questo motivo, è necessario camminare lentamente, non correre mai. La Natura non può essere paragonata ad un campo da ginnastica. Io cammino per ammirare, per ascoltare, per innamorarmi di ciò che mi circonda, e lo faccio con tutte le mie coscienze. In questo modo, sembra quasi che il mio spirito e la mia anima, diventino una sola cosa con gli alberi, con le distese erbose, con la fragilità e la fragranza dei fiori. Le montagne sono per me una fucina di sentimenti. Ma tutto ciò, è realizzabile solo e soltanto se anche gli altri Compagni di viaggio sono sintonizzati sulla mia stessa lunghezza d’onda e ieri, lo eravate tutti. Grazie cari Compagni per avermi regalato ancora una volta una giornata piena di vita.
    Franco,
    A proposito, il famoso opinel era finito nello zaino di Butterflay

  4. sonia ha detto:

    Pizzo è Pizzo…è la mia montagna..la montagna di cui sento parlare da sempre, da quando mio padre mi svegliava che era ancora notte e mi guidava

  5. sonia ha detto:

    sui sentieri, tra le pieghe dell’erba bagnata di brina…Si è la mia montagna e penso di risalirci molto presto…Nonostante i dolori del “dopodomani”.
    Un bacio a Paolo, pungente ed ironico al punto giusto, a Franco, che dice di andare lentamente ma ammazza quanto pista…e una menzione speciale a Mauro, Andrea e Marco…i “miei” Amatrice’s Angels preferiti…
    Bacio a presto
    Sonia

  6. stefano rosati ha detto:

    Il Pizzo lo pago io la prossima volta per farmi trasportare!!! Anzicheno’!!! 🙂
    Che dire…oramai divento ripetitivo.. Posti fantastici , persone fantastiche.
    TUTTO MOLTO BELLO!!! Grazie a tutti!!

  7. Paolo Paolo ha detto:

    .. direi anche … BELLISSIME FOTO !!!! vero Stefano ?!?

    Grazie Sonia per la tua … diplomazia

  8. butterflay ha detto:

    Purtroppo non ho potuto partecipare all’escursione e mi è dispiaciuto tantissimo, il giorno prima, sabato 20, sono andata al Monte Camicia escursione molto bella.
    Sono contenta per tutti voi che avete passato una bellissima giornata.
    Alla prossima ci sarò!!! ciao a tutti

  9. stefano rosati ha detto:

    Figli e figliastri!! 🙂 Manco il tempo di salire a Collalto dal 7bello che gia’ l’avevate messe sul sito!!
    Ammappa non siete veloci solo in montagna!! 🙂

  10. virginio ha detto:

    Giornata fantastica. Compagnia eccellente. Foto stupende….. è stato ritrovato pure l’opinel (da 10 ndr) …. e che vogliamo di più dalla vita? Ciao a tutti siete stati meravigliosi. 🙂

  11. andrea ha detto:

    giornata stupenda , compagnia stupenda, il panorama fantastico, grazie a tutti per l’indimenticabile giornata a presto .
    ciao andrea e stefania.

  12. Paolo Paolo ha detto:

    Virginio non ti preoccupare. Per l’OPINEL (da 10, ndr) era stata allertata già la protezione civile, i carabinieri ed i soccorso alpino ed eravamo pronti a fare una colletta pur di non sentire piu’ il pianto di Franco …………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top