Pizzo di Sevo [8 ottobre 2017]

Pizzo di Sevo (da Macchie Piane)

Data
8 ottobre 2017

Dati Quota partenza Quota arrivo Quota massima Tempo a/r Disl salita Disl discesa
1.585 m 2.419 m 2.419 m 5,5 h 834 m 834 m
Lunghezza 8,5 km
Rientro Ore 15:30

Ritrovo e partenza
Ore 8:30    località Macchie Piane  (al termine della strada asfaltata)

Difficoltà
E (percorso escursionistico)

Spostamenti
Con auto propria fino a Macchie Piane  (parcheggiare al termine della strada asfaltata)

Equipaggiamento 

Abbigliamento adeguato alla montagna ed alla stagione: scarpe trekking tomaia alta, giacca antipioggia, guanti, cappello, pile, crema solare, pantaloni lunghi (eventuale ricambio vestiario in auto), pranzo al sacco, acqua in abbondanza (almeno 2 lt)  (divieto uso scarpette da ginnastica e pantaloncini)


Descrizione itinerario

Dalla via salaria si raggiunge Sant’Angelo (via ponte di Sommati) da dove si prosegue per la strada asfaltata che sale al terrazzo erboso delle Macchie Piane dove termina (1585 metri, 8 km da Sant’Angelo) Si segue a piedi la mulattiera segnata che traversa il pianoro, raggiunge una macchia di faggi, sale verso il Pizzo di Sevo, e poi piega verso est iniziando una lunga e panoramica traversata a mezza costa. Il sentiero, conosciuto come il “Tracciolino di Annibale”, aggira il crestone che scende verso sud-ovest di Pizzo di Sevo al ripiano di Colle dell’Orto), traversa il profondo Fosso dei Caprini, gira anche un secondo costone e poi riprende a salire ai piedi del versante meridionale del Pizzo di Sevo, in direzione dello spartiacque della Laga. Si sbuca in cresta sulla più settentrionale delle due selle della Forca (2119 metri, 2 ore). Un sentiero che si stacca a destra poco prima del valico permette di scendere a fonte Ranna (Iaccio Piano). Dal valico si piega in direzione nord, e si sale per una ripida cresta di erba e sassi, che precipita verso destra (est) con pendii rocciosi. La vetta di Pizzo di Sevo (2419m) è formata da un piccolo pianoro.
In discesa la soluzione più sbrigativa è offerta dai larghi pendii del versante occidentale della montagna. Dalla vetta si scende senza via obbligata, tenendosi all’inizio su un largo crestone, che si lascia quando piega a sinistra per raggiungere il percorso dell’andata a poca distanza dalle Macchie Piane e dalla strada.

 

L’itinerario a causa di condizioni meteo può subire variazioni o cancellazioni su decisione degli accompagnatori.   In caso di dubbi informarsi presso gli accompagnatori.

Accompagnatori
(ASE/ASE-C)       Mauro Bondi                   393 932 87 29
(ASE)                   Paolo Demofonte           329  595 22 11
(ASE)                   Mariangela Piroli            328  121 57 10
(ASE)                   Franco Tanzi                   348 158 94 74
 

Per ulteriori informazioni scaricate la locandina in PDF
Locandina Pizzo Di Sevo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top