RIETI – ORNARO BASSO * 15 aprile 2012 * CAI 150° SALARIA – 4 REGIONI SENZA CONFINI

ponte-sambuco2.jpg

scaricate la locandina                         CAI Salaria 150-Rieti Ornaro Basso-15-4-2012

partenza da Amatrice:        ore 07:15 Torre Civica con mezzi propri per Rieti Piazza Mariano Vittori
direttore di escursione:      G. Bacigalupo
si prega di comunicare l’adesione entro e non oltre le ore 18:00 di venerdi 13-04-2012

Rieti-Ornaro

PROGRAMMA
Ore 8.30 : Appuntamento alla Cattedrale di S. Maria in piazza Mariano Vittori
Ore 8.45 : Inizio Escursione
Ore 9.00 : Transito per Fonte Cottorella
Ore 09.30: Transito per la passarella pedonale di Maglianello Basso
Ore 10.30: Transito il bivio di Belmonte
Ore 11.30: Arrivo al Ponte Romano del Sambuco
Ore 13.00: Arrivo a Ornaro Basso e termine escursione Pasta Party ristorante “daRegina”
Ore 14.30: Ritorno a Rieti a mezzo Pulman Privato

  Caratteristiche del percorso
Distanza di circa 15km con dislivello di 200 mt, adatto a tutti in gran parte su strada sterrata con un breve tratto di asfalto, fontane disponibili nel primo tratto (fonte cottorella) e dopo il bivio di Belmonte.

Escursione inserita nel progetto CAI 150 – Salaria
SALARIA
QUATTRO REGIONI SENZA CONFINI
“la montagna unisce”
Per festeggiare i 150 anni del Club Alpino Italiano, dieci sezioni e sottosezioni CAI di
Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria ( Amatrice, Antrodoco, Ascoli Piceno, L’Aquila,
Leonessa “sottosez. Rieti”, Monterotondo “sottosez. Tivoli”, Rieti, Roma, San Benedetto
del Tronto e Spoleto – hanno definito il progetto denominato “CAI 150 Salaria – Quattro
regioni senza Confini” mirato alla valorizzazione della fascia appenninica intorno
all’antica via Salaria e al più longevo confine di stato preunitario. L’avvio è previsto già
nel 2012 con un programma di escursioni congiunte organizzate da ciascuna sezione su
percorsi paralleli e trasversali alla Salaria e la Sezione di Ascoli Piceno ha il compito di
organizzare la prima escursione. L’epilogo avverrà nel 2013 con la percorrenza di due
grandi itinerari escursionistici dall’Adriatico al Tirreno e da Spoleto a L’Aquila e con la
presentazione della guida escursionistica della Salaria comprendente itinerari sia a piedi
che in mountain bike.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE: La partecipazione all’escursione è aperta a tutti gli
iscritti al CAI in regola con il tesseramento 2012. I non iscritti al CAI possono partecipare
all’escursione purché provvisti di polizza assicurativa obbligatoria da stipulare in Sezione,
unitamente al versamento del premio (€ 5,50=), entro le ore 19,30 di venerdi 13/04/2012.
Quota di partecipazione di 8 € quale contributo spese per il pulman per il ritorno e il
pastaparty
Sarà cura delle altre sezioni attivare autonomamente l’assicurazione per i non soci.

NOTE: –
  Equipaggiamento
Scarponi da trekking con cavigliera alta, ricambio completo , giacca a vento, guanti, occhiali,
cappello, mantella antipioggia magliette di ricambio.
  Informazioni di carattere generale:
Il parcheggio delle auto è nei pressi della stazione , domenica è gratuito, per raggiungere la
cattedrale di S .Maria (Luogo della Partenza) seguire le indicazioni per il municipio.

  All’arrivo nella località Ornaro Basso è previsto un ristoro costituito da un piatto di pasta e vino, finito il quale si tornerà a Rieti luogo di partenza (Stazione FFSS)

Notizie sul Percorso
La statua bronzea di San Francesco (1927), ai piedi del campanile della Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, in Piazza Mariano Vittori, è il punto di partenza di questa escursione. Da qui si scende per via Roma, fino al Ponte Romano sul fiume Velino e a piazza Cavour, dal lato del monumento alla Lira Italiana (2003), proseguendo attraverso il Rione Borgo. Poche centinaia di metri fuori dalla città, c’è il parco delle Terme di Fonte Cottorella. Dopo aver attraversato la passerella pedonale sul fiume Turano si inizia a percorrere il sentiero esclusivo sul tracciato dell’antica Via del Sale che fiancheggia lunghi filari di tigli maestosi fino a Maglianello Basso. Lasciato il viale alberato, il sentiero prosegue lungo l’argine del torrente Ariana fino ad oltrepassare l’abitato di San Giovanni Reatino.
Si prosegue poi lungo una stradina fino alla provinciale Turanense che si percorre per poco più di 2 km sempre in direzione Sud . Giriamo a destra sulla stradina sterrata che conduce al Ponte Romano del Sambuco, attraversato il quale si risale verso Ornaro Basso (frazione di Torricella in Sabina)
Sotto: le foto della cattedrale di S.Maria e del Ponte Sambuco meta dell’escursione.

Condividi

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top