Cicloescursione: Amatrice – L’Aquila [12 Luglio 2015]

  • DSCN0957-Copy.jpg
  • Ciclista.jpg
  • DSCN0958-Copy.jpg
  • DSCN0959-Copy.jpg
  • DSCN0960-Copy.jpg
  • DSCN0969-Copy.jpg
  • DSCN0970-Copy.jpg
  • DSCN0975-Copy.jpg

L’Aquila nel giro di pochi decenni divenne crocevia per il traffico con le altre città del regno ed extra regno, con le quali era collegata per mezzo della cosiddetta “via degli Abruzzi” che univa Firenze a Napoli passando per Perugia, Rieti, Aquila, Sulmona, Isernia, Venafro, Teano, Capua.
Le trattative per la successione nel regno di Sicilia di Edmondo, figlio di re Enrico III d’Inghilterra, fecero sì che la città si inserisse nell’intrecciarsi degli interessi della curia papale e del re d’Inghilterra.
[Fonte: Portale del Comune de L’Aquila]

Località itinerario
Amatrice – L’Aquila

Data
12 Luglio 2015

Dati Quota partenza Quota arrivo Quota massima Tempo a/r Disl totale
955m 682m 1227m 5 h 850m
Lunghezza 40 Km
Rientro Ore 16.00

Ritrovo e partenza
Ore 8.00 Torre Civica di Amatrice.

Difficoltà
TC‐TC

Spostamenti
Mezzo proprio alla partenza, rientro a cura degli organizzatori.

Equipaggiamento
Abbigliamento tecnico adeguato alla stagione, parapioggia, casco obbligatorio, scorte di acqua e cibo, kit riparazione guasti e forature. VERIFICATE SEMPRE LA BICI PRIMA DI PARTIRE.

Descrizione itinerario
Si parte dalla Torre Civica di Amatrice (Q 955 m) e, percorrendo il corso principale verso est, si percorre la SS 260 per L’Aquila per circa 2 km. Si svolta a sinistra sulla comunale, che dopo circa 5 km di salita su asfalto arriva alla frazione Nommisci (Q 1176 m). Si attraversa il paese e, dopo il rifornimento di acqua al fontanile, si prosegue salendo ancora su sterrata per circa un km raggiungendo la quota massima prevista di 1227 m s.l.m.. Proseguendo su sterrata e sentiero sulle antiche vie di comunicazione con la regione Abruzzo arriviamo nel territorio del comune di Montereale e precisamente alla frazione Santa Lucia (Q 1039 m). Si scende e si incrocia di nuovo la statale 260. Percorrendola in direzione L’Aquila per circa 5 km si arriva alla frazione Piè di Colle (Q 817 m). In questo punto a 20 km circa dalla partenza si prosegue, su carrareccia imbrecciata e a tratti sterrata, percorrendo l’antico tracciato della vecchia ferrovia che collegava la città di L’Aquila con Capitignano, una frazione di Montereale. Arrivati ad Amiterno (Cermone) nel comune di Pizzoli (Q 682 m) si conclude l’escursione e ci si prepara al rientro ad Amatrice con i mezzi preparati in loco dagli organizzatori.

L’itinerario, su decisione del direttore di escursione, a causa di condizioni meteo/ambientali, può subire variazioni o cancellazioni. Per motivi di organizzazione del rientro è obbligatorio comunicare partecipazione entro venerdì 10 luglio.

Accompagnatori
ASE‐C: Virginio Santarelli (+39.347.0948912)
ASE‐C: Mauro Bondi (+39.393.9328729)
Luciano Mezzetti (+39.338.3837789)

Per comunicazioni
e-mail. virsan.2012@libero.it

Per ulteriori informazioni, l’altimetria e le mappe, scaricate la locandina in formato PDF
Amatrice-L’Aquila

Condividi

PinIt
Gianluca Gandini

About Gianluca Gandini

Ingegnere elettronico. Da quattordici anni web designer / developer, Art Director, fotografo e grafico redazionale. Di chiare ascendenze amatriciane, è socio CAI della Sezione dal 1996. Trekker e arrampicatore, i Monti della Laga sono stati palestra di allenamento e di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top